Stimolazione magnetica transcranica

La fTMS è un’innovazione tecnologica che si basa sulla tecnica di stimolazione magnetica cerebrale non invasiva. Impiega un generatore di campo magnetico stabilizzato, utilizzando due elettrodi posti sopra l’aerea cerebrale interessata e in corrispondenza del punto che si vuole stimolare.

Gli elettrodi raccolgono la funzione elettrica di base dell’area sana, riproducendola a sostegno di quella danneggiata, riequilibrando i due emisferi cerebrali e migliorando la comunicazione tra loro. Essa utilizza come propulsore dell’impulso il campo magnetico stabile presente nel corpo dello strumento.

A differenza delle TMS attualmente in commercio, che si focalizzano sull’area sottocorticale, la fTMS messa a punto da Cerebro si incentra sulla stimolazione corticale.

È particolarmente vantaggiosa per l’assenza di effetti collaterali, che ne determinano un’ottima tollerabilità, con risultati incoraggianti se usata in supporto a processi riabilitativi in pazienti con deficit motori causati da danni cerebrali, accorciando i tempi di risposta.

Se sei un professionista in ambito sanitario e sei interessato a saperne di più, scrivici a segreteria@cerebrostartup.it