Nel panorama odierno, una delle principali tecniche che si utilizza per facilitare i processi riabilitativi in pazienti con danno cerebrale acquisito è la stimolazione magnetica transcranica (TMS). 

La TMS attualmente in commercio sfrutta un campo magnetico pulsante per generare un campo elettrico a livello cerebrale e stimolare i neuroni presenti nella zona di applicazione. La stimolazione viene effettuata tramite un coil che genera una corrente elettrica nel tessuto cerebrale a partire da un campo magnetico esterno. Gli ambiti applicativi, in circa 30 anni, sono stati ampliati e viene ad oggi utilizzata nel trattamento di diverse patologie. 

Cerebro® ha brevettato un dispositivo medicale che genera un campo magnetico statico per generare un campo elettrico che vada a stimolare elettricamente i neuroni presenti nella zona da trattare in maniera fisiologica: fTMS, uno strumento non invasivo e indolore, basato sulla stimolazione elettromagnetica in grado di influenzare positivamente la plasticità neuronale.


fTMS di Cerebro® 

  • Genera un campo magnetico statico, invariabile nel tempo
  • Possiede 5 file di alloggiamento per coil a farfalla
  • Agisce sulla corticale
  • Stimolazione focalizzata delle aree cerebrali
  • Tecnologia innovativa brevettata
  • Più vicina ai meccanismi fisiologici delle cellule
  • Piccola e portatile, pratica e maneggevole
  • Economica



Altre TMS

  • Genera un campo magnetico pulsante, che varia nel tempo
  • Possiede 2 coil
  • Agisce in sottocorticale
  • Stimolazione generalizzata delle aree cerebrali
  • Meno vicina ai meccanismi fisiologici delle cellule
  • Ingombrante e non trasportabile
  • costosa


La validazione scientifica dell’utilizzo della TMS è ormai mondiale e Cerebro® fornisce il suo contributo grazie alla sua innovazione tecnologica. 


Se vuoi entrare a far parte del progetto fTMS, compila il form

Condividi